Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Dr. Erminio Casalini

Dr. Erminio Casalini

Via Emilia Est, 352 - MODENA

Tel: 059 364591 

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Igiene orale e memoria

L’igiene orale è importante? Certo! Forse anche più di quanto normalmente si pensi. Spazzolare i denti dopo ogni pasto, utilizzare il filo interdentale, fare i risciacqui col collutorio: sono tutte buone abitudini che salvaguardano la nostra dentatura, ma non solo. Uno studio americano recente ha, infatti, evidenziato una correlazione tra scarsa igiene orale e problemi cognitivi e mnemonici. Il dipartimento di ecologia dentale dell’università del Nord Carolina ha raccolto i dati di 6000 pazienti, la cui età era compresa tra i 45 e i 64 anni. Costoro sono stati sottoposti a prove di memoria ed elaborazione del pensiero. A seguito di questi test, è emerso che chi possedeva ancora i propri denti conseguiva risultati relativamente migliori rispetto a chi aveva meno denti propri, e nettamente migliori rispetto a chi, oltre avere pochi denti, presentava anche sanguinamento gengivale e tasche parodontali profonde. Quindi? Quindi cattiva igiene orale, perdita prematura di denti e patologie parodontali potrebbero essere un segno di declino delle capacità cognitive e della memoria. Ma attenzione! Per quanto la notizia possa risultare curiosa e intrigante, ci corre l’obbligo di sottolineare che questa ricerca non ha riportato risultati statisticamente significativi. E, quindi, scientificamente inoppugnabili. Al momento non si può dunque parlare di una vera e propria relazione causa-effetto. Anche se si sono fatte delle ipotesi al riguardo. In particolare sembra frequente la concomitanza di una dentatura mal tenuta e una dieta poco sana. A questo punto la domanda d’obbligo sarebbe: è la dentatura poco sana a impedire l’assunzione di una dieta varia ed equilibrata o si verifica il contrario? Ossia una pessima dieta peggiora le condiziona della nostra bocca? Probabilmente la risposta non è univoca, ma possono verificarsi entrambe le situazioni. Il mondo scientifico, comunque, nonostante la non certezza dei risultati, risulta essere molto interessato a questi studi. E alla loro importanza per patologie come la demenza senile e il morbo di Alzheimer. Non che una brutta dentatura possa essere ritenuta causa dell’insorgenza precoce di tali malattie, ma potrebbe rientrare nell’elenco dei fattori di rischio riconosciuti.

Siti di Odontoiatria

www.dentistorti.it
In questo sito è possibile trovare un elenco di studi dentistici per trattamenti di ortodontici.

www.dentista-cagliari.it
Il sito presenta un elenco di studi dentistici presenti nella provincia di Cagliari.

http://www.dentistavicenza.it/
Trova su internet con un semplice click lo studio dentistico a Vicenza che più risponde alle tue esigenze.

Alitosi: un problema diffuso

Se è vero che il linguaggio non verbale è parte importante della comunicazione, quello parlato risulta fondamentale nei rapporti interpersonali. Ecco che un problema come l’alitosi può creare disagio e perdita di autostima. Contrariamente a quanto si possa pensare, l’alito cattivo affligge gran parte della popolazione soprattutto a causa della sua epidemiologia. Nel 1995, negli USA, il 50% degli odontoiatri ricevava richieste di aiuto riguardanti l’alitosi per un numero di pazienti superiore a 60 la settimana.

L’alito pesante può essere un evento transitorio o persistente, ma colpisce eterogeneamente individui di tutte le età e genere.

All’origine del disturbo vi sono cause orali, come una scarsa igiene dentale, la presenza di ulcere o l’uso di protesi totali, fino all’immancabile patina batterica sulla lingua che spesso viene trascurata. Cause non orali, ma ugualmente incisive, possono derivare da malattie gastroenteriche, epatopatie, nefropatie con uremia, ma anche dall’assunzione di cibi alitogeni, come l’aglio o la cipolla, dal fumo, dall’alcol e non ultimo dall'uso di alcuni farmaci.

Risulta evidente quanto facilmente ci si esponga alla presenza di questo spiacevole disturbo che, se persistente, necessita di cure mediche adeguate.

Per gli altri casi può bastare una buona igiene orale, di tutta la bocca e un controllo degli alimenti alitogeni.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Scrivi a: staff@dentisti-italia.it